Flower Burger… E il Fast Casual Dining è servito!

Rimini – Street Food e Fast Casual Dinig, sono ormai il Food Concept dell’Eating Out. Anche a voi dà l’idea che l’italiano non vada più di moda? Modi di dire a parte, quello che volevo dire è che il cibo di strada o il ristorante informale sono da un po’ di tempo il “nuovo” modo di vivere la ristorazione, con ricette che spesso nascono dalla tradizione, ma vengono poi magari rivisitate con ingredienti e gusti innovativi.

Sullo Street Food si è già parlato direi abbastanza. Tutti noi lo conosciamo. Prendi. Paghi. Mangi. Ma per strada o su una panchina. Dove vuoi. Non all’interno del locale.

Sul “Fast Casual Dinig” invece cosa sappiamo? Vedo dispiegarlo in parole povere… Si tratta di un modo di mangiare relativamente nuovo, semplice e raffinato al tempo stesso, ma soprattutto in grado di coniugare praticità (sempre più amata dai clienti in cerca di una esperienza gastronomica interessante, ma al tempo stesso veloce) e creatività. E’ sostanzialmente una idea di ristorazione che unisce la convenienza e l’informalità di un fast-food al comfort e alla qualità del “fine dining”. Per capirci: cibo di qualità servito in modo rapido, lasciando al consumatore la libertà di servirsi e ordinare senza bisogno di essere servito da personale in sala. A fare da sfondo, un interior design appositamente studiato per regalare una atmosfera rilassata e accogliente. Insomma… Ci troviamo a metà tra Fast Food (per la velocità del servizio) e Ristorante (per la qualità delle pietanze offerte).

Un esempio di questa tipologia di ristorazione, l’ho trovato al Flower Burger, la prima vegan-burgeria d’Italia fondata a Milano nel 2015 con locali, ora, sparsi un po’ ovunque in Italia (se vi ricordate ve ne avevo parlato in occasione dell’apertura a Rimini).

I suoi burger colorati conquistano tutti. Sono riusciti a conquistare anche me e, cosa assai più difficile, il mio compagno (“carnaiolo” di prima categoria!). Il locale è senza dubbio allegro, colorato e accogliente. Un po’ piccolo, forse, con pochi posti, ma gli spazi sono ben gestiti. Come funziona? Entri. Ordini. Ti prepari il tuo tavolo. Quando è pronto, ti suona il “buzz”, un dischetto che inizia a vibrare quando è il vostro turno. Ci si alza e si va a ritare l’ordinazione. Le proposte nel menù sono davvero sfiziose e, nonostante siano esclusivamente vegetariane, è adatto anche a chi ha stili alimentari differenti, grazie a gusti ricchi e appetitosi.

Noi abbiamo assaggiato il Flower Burger – Pane nero, burger di fagioli e seitan, insalata, germogli di soia, pomodori confit, flower cheddar, salsa “magik” (euro 9,00) e lo Spicy Cecio – Pane giallo, buger di ceci e orzo, tartare di cipolla di Tropea, pomodori, insalata e spinaci, salsa spicy (euro 7,50). Un buon contorno che consiglio per bontà e porzione, è dato dalle patate (euro 3,00), fritte a spicchi e speziate al punto giusto.

 

Flower Burger

Viale Vittorio Veneto, 1 – Rimini
0541.174 1176

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *