I Pasticci di Leonardo

Quello che voglio proporvi oggi, è un romanzo storico da leggere e gustare. “I Pasticci di Leonardo” per l’appunto, scritto da Simona Bertocchi che, con la sua bravura, ha cercato di legare la pasticceria alla straordinaria vita di Leonardo Da Vinci, il genio del Rinascimento.

Che Leonardo Da Vinci fosse un uomo di genio e fuori dal comune, probabilmente lo sappiamo tutti, ma che fosse anche molto attraente probabilmente no. Le descrizioni e i ritratti fino a noi pervenuti, ci riportano un Leonardo piuttosto alto per il periodo (è vissuto tra il 1452 e il 1519) e che, non più giovane, teneva i capelli lunghi e fluenti cadenti sulle spalle e una lunga barba che gli arrivava al petto, mentre la maggior parte dei suoi contemporanei si rasava o teneva comunque la barba corta. Si dice poi che fosse dotato di grande fascino, fortemente carismatico, di carattere gentile e generoso. Pertanto anche generalmente molto benvoluto dai contemporanei.

Altra cosa che forse molti non sanno, è che Leonardo fu senza ombra di dubbio uno scrittore prolifico. Sono infatti moltissimi i quaderni che ci ha lasciato. Ed è proprio da uno di questi quaderni che è nato il libro in questione, che ho ovviamente acquistato e letto. “Sul Genio si è detto tutto e si è negato tutto – mi ha raccontato Simona Bertocchi quando l’ho contattata perché mi raccontasse qualcosa di più – ma sono certa che un Leonardo che vuole dare un gusto, una forma e un sapore ai momenti salienti della sua vita attraverso la pasticceria, non è ancora stato contemplato”.

Simona Bertocchi

Ma andiamo per gradi e iniziamo con il conoscere meglio Simona. Nata a cresciuta a Torino, da oltre vent’anni vive in Toscana, tra la terra apuana e la Versilia. “Nel 2016 – mi racconta – sono decorsi dieci anni di attività letteraria. Ho pubblicato 8 testi tra racconti, romanzi e romanzi storici, ma ho iniziato con la poesia. Dal 2015 le mie fatiche sono state tutte incentrate sul romanzo storico, tutte ambientate nel Rinascimento”.

Veniamo ora alla sua ultima fatica (come lei stessa la definisce): ‘I Pasticci di Leonardo’, verso la quarta ristampa e 5000 copie vendute in pochi mesi. “Cosa succede se un pasticcere ai nostri giorni trova un antico ricettario-diario in cui Leonardo svela le sue fragilità, le tentazioni, le paure, le relazioni con le persone incontrate attraverso dei dolci? La storia si snoda infatti in due epoche: – prosegue Simona – la vita di Leonardo (perfettamente documentata) e i nostri giorni, dove un imprenditore, ex pasticciere, fa rivivere la storia di Leonardo attraverso il gusto e combatte contro imprevisti, misteri e avventure per non perdere il prezioso diario. Una ricetta strappata complicherà la trama e porterà a una soluzione impensabile”.

Il romanzo propone dunque un Leonardo assolutamente sconosciuto e, udite udite, alla pubblicazione del testo Simona Bertocchi ha pensato di abbinare una linea di pasticceria e gelateria dedicata. “Ogni pasticcio, o gelato, prende il nome da un capitolo. Otto in tutto, più il dolce proibito. La tenerezza, la malinconia, il coraggio, la passione, la leggerezza, la visione e l’armonia sono le sensazioni ed emozioni che i miracolosi dolci di Leonardo sprigionano nel raccontare con il gusto la storia dell’Uomo del Rinascimento. Per farlo – confessa Simona – mi sono valsa della collaborazione di un esperto del settore, una persona che fosse coraggiosa e folle quanto me”.

Nell’attesa di conoscere anche il parere di questo ‘folle esperto del settore’ di cui Simona parla (ma per questo vi rimando al prossimo post), vi dico che la linea è già in commercio in moltissime pasticcerie d’Italia, basta cercarle direttamente sul sito 😉

I Pasticci di Leonardo
Editore: Giovane Holden Edizioni
Collana: Battitore libero
Anno edizione: 2019
Pagine: 256

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *