Il Castello di Lady Hawke esiste davvero!

Calascio (AQ) – Ne avevo sentito parlare, lo avevo visto in tv, ma non ci ero mai andata fino ad ora e… Adesso capisco come non sia un caso che il Castello di Rocca Calascio sia stato scelto come set per le riprese da molti registi. Tra le mura crollate di questo che è uno dei castelli più elevati d’Europa (si trova a 1460 mt slm) sono state infatti girate alcune scene di Lady Hawke (1985) in cui la rocca (allora non ancora restaurata) era il rifugio dell’eremita impersonato da Leo McKern. A questo sono seguiti il Nome della Rosa con Sean Connery (1986) e il Viaggio della Sposa (1997). Più recentemente, nel 2010, The American con George Clooney .

Il Castello e il borgo di Calascio, oggi pressoché disabitato, si trovano a poca distanza da Santo Stefano di Sessanio e dalla piana di Campo Imperatore e sono una tappa obbligata se vi trovate in zona anche perché vi garantisco che visitarli è una esperienza indimenticabile. Sembra quasi di tornare indietro nel tempo.

Il castello, danneggiato dal terremoto del 1703, è stato soggetto a una serie di restauri conservativi tra il 1986 ed il 1989. Vi si accede passando per il vecchio borgo di Calascio che, come dicevo, è stato praticamente abbandonato già in seguito alle distruzioni causate dal terremoto del 1703. Oltrepassata Calascio bassa, la parte più nuova del borgo, oggi abitata da poco più di un centinaio d abitanti e fatta di vie, piazzette, case in pietra e alcune belle chiese, occorre parcheggiare e, proseguendo per un sentiero, in circa mezz’ora si raggiunge la Rocca.

Ai piedi del Castello di Rocca Calascio poi, troviamo la Chiesa della Madonna della Pietà (XVI – XVII sec), situata in un contesto piuttosto suggestivo, solitaria e imponente, con sullo sfondo le montagne abruzzesi da un lato e il Castello di Lady Hawke dall’altro. E visto che è situata in un luogo davvero insolito… deve pur avere una leggenda che la rappresenta! E in effetti una leggenda c’è e racconta di come la chiesa sia stata costruita proprio lì perché è proprio in quel luogo che la popolazione riuscì a sconfiggere una banda di briganti che imperversava nella zona. A testimonianza di ciò, un dipinto raffigurante la vergine miracolosa, ma questo l’ho scoperto solo leggendo il cartellone informativo posto all’esterno perché purtroppo la chiesa è quasi sempre chiusa (come quando ci sono passata io). Altre fonti dicono invece che la Chiesa sia stata costruita nel 1451 forse su disegni del Bramante.

PS: Se volete fare un giro da quelle parti sappiate che il castello è visitabile gratuitamente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *