Angoli nascosti. Merano in pillole.

Merano (BZ) – E’ una città che adoro e che ho visitato almeno un paio di volte, ma vi garantisco che riesce sempre a stupirmi piacevolmente. Ma non è della città che voglio parlarvi. No. Sulla città su internet trovate davvero tante informazioni e consigli. Lo sapete ormai, quello di cui scrivo io sono pillole, particolari, luoghi nascosti o semi nascosti…

Ebbene, in questa ultima occasione in cui ho visitato la città, giunta proprio nel cuore, alle spalle della meravigliosa chiesa gotica dedicata a S. Nicolò, o Duomo di Merano, una incredibile sorpresa: antiche lapidi sepolcrali affisse ai muri. Ok, potrebbe essere un commento non apprezzato da tutti ma… è stato uno spettacolo meraviglioso.

Ci sono stata davvero molto tempo li davanti, per rimirarle una a una. Alcune avevano una forma elaborata e affascinante, come se fossero preziose cornici. Altre erano caratterizzate da disegni e icone particolari. E poi ancora croci, rappresentazione di animali misteriosi. Tra i “loghi” più ricorrenti, l’immagine della lucerna. Mi sono informata sul suo significato che sembra sia legato alla simbologia della luce e del fuoco. La lucerna infatti illumina le tenebre e guida i passi degli uomini, mentre il fumo che sale verso l’alto, mette in comunicazione il mondo terrestre con il mondo divino.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *