Grandi progetti culturali a Villa Torlonia

San Mauro Pascoli (FC) – Chi non conosce la poesia “La Cavalla Storna” del poeta Giovanni Pascoli?

Nella torre il silenzio era già alto.
Sussurravano i pioppi del Rio Salto.
I cavalli normanni alle lor poste
frangean la biada con rumor di croste.
Là in fondo la cavalla era, selvaggia,
nata tra i pinisu la salsa spiaggia:
che nelle froge avea del mar gli sruzzi
ancora, e gli urli negli orecchi aguzzi.
– Giovanni Pascoli da “La Cavalla Storna” –

Più o meno l’abbiamo studiata tutti a scuola, ma io ho la grande fortuna di abitarci, vicino a questo luogo, meraviglioso per me, ma ricco di brutti ricordi per il poeta… Questa poesia l’ha infatti scritta per il padre, rimasto ucciso in un modo tutt’oggi ancora poco chiaro: fu colpito da una fucilata mentre si trovava alla guida di un calesse, trainato appunto dalla famosa “cavallina storna, che portavi colui che non ritorna”. Era il 10 agosto del 1867 e il poeta allora aveva appena 11 anni.

Nel testo si parla per l’appunto de “La Torre“, una grande tenuta situata vicino all’allora San Mauro in Romagna, ora San Mauro Pascoli (FC), a metà strada tra la costa e le colline dell’entroterra. All’interno della tenuta, una bellissima villa (antica residenza nobiliare dei principi Torlonia, da cui il nome: Villa Torlonia) e una scuderia, dove all’epoca l’amministratore era Ruggero Pascoli, il papà di Giovanni. Villa Torlonia, sottoposta a vincolo monumentale, è stata riportata piano piano alla bellezza originale dopo un lungo lavoro di restauro: è strutturata da un corpo centrale con una torretta e due corpi laterali. Oltre all’edificio principale, una cappella, l’allora casa del fattore della tenuta, oggi trasformato in ristorante e, ad alcune centinaia di metri dalla residenza signorile, alcune case coloniche tuttora abitate. E poi il cortile interno dell’edificio, che viene utilizzato oramai da diversi anni per ospitare rappresentazioni teatrali ed eventi culturali nel periodo estivo.

Ma ora c’è una grossa novità. A settembre 2017 inizieranno i lavori per il recupero dell’ala est della Villa, grazie al contributo di oltre 452mila euro, che il Comune di San Mauro Pascoli è riuscito ad aggiudicarsi attraverso il bando POR FESR Emilia Romagna, volto alla valorizzazione delle risorse artistiche culturali ed ambientali della regione. Un intervento importante che costituisce la prosecuzione di una serie di interventi realizzati negli anni, da quando la villa è divenuta di proprietà comunale e finalizzati principalmente alla valorizzazione e promozione di Villa Torlonia come contenitore e polo culturale, oltre che come attrazione turistica.

Nuovo ingresso realizzato a computer

Nuovo ingresso realizzato a computer

Il progetto prevede la realizzazione di una “Sala del Teatro” con sedute mobili per 252 posti, allestita per ospitare rappresentazioni ed esibizioni, con un palco mobile, un sistema di videoproiezione, audio, illuminazione e wifi e una “Sala delle Tabacchine”, predisposta come sala polifunzionale, contente uno spazio per le esposizioni, un foyer, un blocco servizi, ripostiglio, guardaroba e accoglienza, spogliatoi e servizi. A scendere, il recupero dell’attuale sala delle tinaie, già adibita a sala espositiva, un nuovo ingresso e l’allestimento del museo multimediale dedicato alla poesia pascoliana nelle Cantine.

Sala del Teatro realizzata a computer

Sala del Teatro realizzata a computer

“Siamo pronti a partire con i lavori già da settembre 2017 – ha annunciato il sindaco Luciana Garbuglia nel corso della conferenza stampa in cui è stato ufficializzato il progetto. – Nel giro di un anno potremo inaugurare questi nuovi spazi e consegnare alla collettività la Sala del Teatro che attendiamo da tempo, finalmente situata nella sua location ideale: Villa Torlonia. A poco più di due anni dalla riapertura totale, e attraverso un percorso partecipato con cittadini e associazioni del territorio, la possiamo definire un importante attrattore culturale in grado di promuoversi e di promuovere grandi eventi, tra concerti, matrimoni, convegni, spettacoli teatrali, mostre, visite guidate, eventi dedicati al food, al benessere, allo sport e al turismo naturalistico. Abbiamo concluso il 2016 con più di una cinquantina di eventi e una presenza di oltre 20mila tra visitatori e pubblico degli eventi e ci apprestiamo ad inaugurare una stagione 2017 altrettanto ricca ed interessante”.

Per quanto mi riguarda… attendo con ansia i fine lavori ma, se vi ho incuriosito e volete rimanere aggiornati sui tanti, tantissimi eventi che già da questa estate si terranno a Villa Torlonia, potete seguire la pagina ufficiale facebook “Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli” e, già che ci siete, allungatevi anche a Casa Pascoli a San Mauro Pascoli dove, oltre a visitare la casa natale del Poeta Giovanni Pascoli, fino al 31/12/2017 troverete allestita anche la mostra documentaria dal titolo “Il Principe a San Mauro: le carte inedite dei Torlonia“ che porta alla luce uno spaccato di storia della Romagna in gran parte ancora oggi sconosciuta attraverso registri contabili, atti, ricevute, contratti e preziosi copialettere dei Ministri. Qui il link al mio post 😉

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *